Parrocchie di Poirino



Alcuni spunti per la preparazione alla liturgia della prossima domenica




L'evangelista Marco (1,14-20) inizia il racconto dell’attività pubblica di Gesù con un’annotazione cronologica («Dopo che Giovanni fu arrestato») e un’annotazione geografica («Si recò nella Galilea»). Seguono alcune parole che secondo Marco sono le prime che Gesù ha pronunciato, parole programmatiche e riassuntive, dense, per spiegare le quali occorrerebbe commentare l’intero Vangelo. Infine un breve racconto: la chiamata dei primi discepoli.
«Il tempo è compiuto e il Regno di Dio è vicino»: sono queste parole non facili, sulle quali tuttavia l’evangelista non ha creduto opportuno attardarsi in spiegazioni. È come se egli ci dicesse: hai tutto il resto del Vangelo davanti a te per comprendere: leggi e comprenderai.

prima lettura Gen 3,1-5.10
Un profeta recalcitrante, dei pagani pronti a convertirsi, il Signore che si affretta ad accordare loro il perdono: non è una favola, ma la realtà.

Dal libro del profeta Giona
1 Fu rivolta a Giona una seconda volta questa parola del Signore: 2 «Alzati, va' a Ninive la grande città e annunzia loro quanto ti dirò». 3 Giona si alzò e andò a Ninive secondo la parola del Signore. Ninive era una città molto grande, di tre giornate di cammino. 4 Giona cominciò a percorrere la città, per un giorno di cammino e predica¬va: «Ancora quaranta giorni e Ninive sarà distrutta». 5 l cittadini di Ninive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo. 10 Dio vide le loro opere, che cioè si erano convertiti dalla loro condotta malvagia, e Dio si impietosì riguardo al male che aveva minacciato di fare loro e non lo fece. Parola di Dio.

salmo responsoriale 24, 4bc-5ab; 6-7bc; 8-9
Dio è pronto a dimenticare i peccati, ma non abbandona i peccatori: mostra loro il cammino che conduce a lui.

Rit. Fammi conoscere, Signore, le tue vie
4 Insegnami, Signore, i tuoi sentieri;
5 guidami nella tua verità e istruiscimi,
perché sei tu il Dio della mia salvezza
in te ho sempre sperato.
6 Ricordati, Signore, del tuo amore,
della tua fedeltà che è da sempre.
7 Ricordati di me nella tua misericordia,
per la tua bontà, Signore.
8 Buono e retto è il Signore,
la via giusta addita ai peccatori;
9 guida gli umili secondo giustizia,
insegna ai poveri le sue vie.

seconda lettura 1Cor 7,29-31
La giusta valutazione della situazione presente, del suo senso, dei suoi valori e delle sue ambiguità, deve condurre i cristiani a servirsi con discernimento delle cose terrene.
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai corinzi
29 Questo vi dico, fratelli: il tempo ormai si è fatto breve; d'ora innanzi, quelli che hanno moglie, vivano come se non l'avessero; 30 coloro che piangono, come se non piangessero e quelli che godono come se non godessero; quelli che comprano, come se non possedessero; 31 quelli che usano del mondo come se non ne usassero appieno: perché passa la scena di questo mondo! Parola di Dio.

canto al Vangelo cf. Ef 1,17-18
Alleluia, alleluia.
Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo
ci conceda lo spirito di sapienza,
perché possiamo conoscere
qual è la speranza della nostra chiamata.

Vangelo Mc 1,14-20
Diventare «pescatori di uomini» per strapparli al mondo cattivo, liberarli dalle potenze del male, di cui il mare è il ricettacolo simbolico. Questo racconto, estremamente schematico, delinea la missione della Chiesa, con una discreta allusione al ruolo di Pietro già nominato per primo.

X Dal Vangelo secondo Marco
14 Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: 15 «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo».
16 Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. 17 Gesù disse loro: «Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini». 18 E subito, lasciate le reti, lo seguirono. 19 Andando un poco oltre, vide sulla barca anche Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello mentre riassettavano le reti. 20 Li chiamò. Ed essi, lasciato il loro padre Zebedèo sulla barca con i garzoni, lo seguirono. Parola del Signore.